Il litorale abruzzese e le località balneari

Bandiera Verde per Silvi Marina, perfetta per i bambini

115 pediatri premiano Silvi Marina con la Bandiera Verde 2016

SILVI MARINA – “Acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia pulita per costruire castelli, bagnini, giochi colorati, spazi per cambiare il pannolino o allattare, e la presenza nelle vicinanze di gelaterie, locali per l’aperitivo e ristoranti. Ecco l’identikit delle spiagge italiane promosse dai pediatri, che quest’anno aumentano. Sono infatti 134 le località che hanno ottenuto la Bandiera verde 2016” (AdnKronos Salute).
Tra le 134 località estive a portata di bambini e famiglie c’è anche Silvi Marina. Il prestigioso conferimento torna per la terza volta nella Città che ha ispirato la famosa Canzone del Sole su tutto il suo tratto di costa.
L’assegnazione 2016 si è caratterizzata per l’alto numero di pediatri coinvolti nella valutazione, garantendo, di fatto, un campione statistico eterogeneo, congruo e significativo.
I parametri che hanno maggiormente determinato la selezione sono stati le qualità delle acque e la possibilità di balneazione, controllando le ordinanze dei sindaci e le rilevazioni delle Arpa regionali, che sono le strutture preposte a tali controlli, inoltre, si è cercato di includere tutte quelle località con caratteristiche ancora ‘incontaminate’, in cui la natura prevale sulle strutture turistiche.
Il comunicato dell’agenzia si conclude con un decalogo per una località di mare ideale per i bambini: “Sabbia meglio di sassi e rocce, un po’ di spazio fra gli ombrelloni per giocare, acqua che non diventi subito alta in modo che possano immergersi in sicurezza, spiagge attrezzate con presenza di assistenti per intervenire in caso di emergenza e presenza anche di un bar che possa rispondere alle varie esigenze dei bambini, per esempio per lo spuntino di metà mattinata, la merenda, oppure anche per scaldare latte o altri pasti per i più piccini”.
Il 16 aprile, in un convegno a San Benedetto del Tronto, vi sarà la consegna della ‘Bandiera verde‘ ai sindaci dei Comuni insigniti del riconoscimento.

Abruzzo Regione Verde d’Europa

REGIONE-VERDE-D'EUROPAIl litorale abruzzese si caratterizza per le sue acque pulitissime e un paesaggio ottimamente conservato. I 130 km di costa dispongono di strutture di qualità per trascorrere una vacanza all’insegna del comfort. Da Nord a Sud, le principali località balneari sono Alba Adriatica, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Silvi Marina, Pescara, Francavilla al Mare, Ortona e Vasto. Ognuna di queste località si trova in aree con caratteristiche peculiari: nella zona di Teramo e Pescara si trovano larghe spiagge sabbiose, perfette per i bambini e per chi vuole prendere confidenza con il mare. Dopo Ortona e fino al confine con il Molise, la costa diventa frastagliata, con insenature circondate da una fitta macchia mediterranea.

 

 

Silvi Marina rientra nella lista delle Bandiere Blu d’Europa dal 2008

bandiera bluTratti di costa famosi per la loro incredibile bellezza naturalistica sono il Golfo di Vasto, il Golfo di Venere e la Costa dei Trabocchi, dal nome dei tipici macchinari da pesca di questa regione. Di grande valore storico sono le torri costiere d’Abruzzo, immerse in un contesto da favola a pochi metri dal mare, a eterna memoria della loro funzione difensiva e di avvistamento. Una di queste torri, conosciuta come Torre del Cerrano, è al centro di un’area marina protetta che si estende da Silvi Marina a Pineto, per un totale di 7 km densi di fascino.

 

 

Area Marina Protetta TORRE DEL CERRANO (tra Silvi Marina e Pineto)

torre-del-CerranoLa spettacolare area marina protetta della Torre del Cerrano si trova nel tratto teramano fra due Comuni, Pineto e Silvi Marina.  L’area marina delimita sette chilometri di costa e completa un programma di protezione e valorizzazione dell’ambiente  affiancandosi alla rete di oasi sottomarine che hanno consentito la salvaguardia, il ripopolamento e lo studio dell’ecosistema marino.

Il nome Torre del Cerrano racconta di due simboli della storia e dell’identità di questo territorio: il torrente Cerrano, che scende dalle colline di Atri – area protetta con splendidi calanchi – e sfocia nella marina di Silvi; e la Torre, costruita nel 1568 dagli spagnoli, baluardo contro i pirati saraceni. Il fortilizio, completamente restaurato e sede del Centro di biologia marina, si affaccia fra le dune, a nord del litorale di Silvi Marina.

Torre del Cerrano ha ottenuto, la Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS). Un ambito riconoscimento che si aggiunge a quello del Ministero dell’Ambiente che l’ha premiata per efficienza gestionale collocandola al secondo posto assoluto nella classifica delle 32 aree protette.

“Perdersi nel verde” potrebbe essere l’espressione che meglio riassume ciò che si prova camminando nell’area marina protetta Torre del Cerrano. Il viaggiatore può ammirare un ambiente ancora intatto, con una rigogliosa fauna e una flora da fotografare. Visite guidate vengono organizzate settimanalmente.

Alla reception dell’Hotel  sapremo fornirti maggiori dettagli sull’area marina e i suoi dintorni. Vieni a scoprire un territorio ricco di emozioni.